Copyright © 2021 | Salutemoderna.it | PI 01019870144. Questo principio attivo viene ampiamente utilizzato come stimolante, sia in preparazioni estemporanee che sottoforma di specifici Grazie al notevole effetto sul metabolismo, il guaranà è stato inserito in innumerevoli integratori alimentari il cui obiettivo è quello di stimolare la perdita di peso corporeo, ad esempio: Come sempre quando si tratta di integratori, però, è bene ricordare che è necessario accompagnare il consumo della sostanza con una dieta equilibrata e con uno stile di vita attivo. Paullinia cupana, sin. Sebbene il D-ribosio risulti essere un componente solitamente rintracciabile all’interno delle strutture cellulari, dunque ugualmente all’interno dei differenti cibi, non risulta probabile trovare sorgenti alimentari aventi la capacità di conferire concentrati favorevoli di codesto dolcificante . Se opportunamente impiegato, il guaranà non dovrebbe dare origine ad effetti indesiderati di alcun tipo. Ricette con il guaranà. Diversi studi scientifici hanno infatti dimostrato che la caffeina contenuta nel guaranà è in grado di controllare il glucosio presente nel sangue (valore solitamente noto come “glicemia”) attraverso diversi meccanismi. In tali casi, dunque, è possibile acquistare in maniera diretta i semi polverizzati di questa particolare bacca, e utilizzarli come meglio si crede. Inoltre, al guaranà vengono attribuite anche proprietà diuretiche, rilassanti della muscolatura liscia bronchiale e dimagranti. In realtà, il guaranà è una pianta rampicante, che può arrivare fino ai 10 metri di altezza. Il guaranà può essere reperito in integratori alimentari acquistabili in negozi specializzati, ma si può acquistare anche in polvere in erboristeria. In questo modo, grazie alla caffeina contenuta nel guaranà, è possibile stimolarela concentrazione e l’attenzione. Con il tempo e grazie alla ricerca scientifica che ha dedicato un’ampia fetta della propria produzione allo studio di questa pianta, è stato osservato che in effetti i semi di guaranà contengono delle molecole che esercitano un effetto positivo sull’organismo. Tutto ciò si traduce in una migliore gestione dei carboidrati, i quali vengono demoliti e non conservati, limitando in questo modo il fenomeno dell’aumento di peso.Al di là di questo aspetto, però, c’è un altro importante effetto della caffeina contenuta nel guaranà che è necessario riportare. Dove si trova il Ribosio? Il Guaranà o Paullinia cupana è una pianta rampicante originaria del Brasile e delle regioni amazzoniche conosciuta per i suoi … Sarà confermato da ricerche scientifiche? Scopriamo insieme le proprietà benefiche del Guaranà: la pianta che migliora attenzione, memoria e riduce il senso di fatica. Uno degli ingredienti più utilizzati in prodotti alimentari dal sapore esotico e dai toni caldi ed estivi è senza dubbio il guaranà. Il supplemento di Guarana è realmente creato dai semi della pianta di Guarana. In questo modo, si riduce drasticamente il sonno post-prandiale, ovvero quella sensazione di stanchezza e di sonnolenza che segue un pasto particolarmente abbondante. Il guaranàè una pianta che prende il nome dal popolo dei Guaranì, originario dell’Amazzonia, che ne utilizza i semi per produrre una bevanda. La Paullinia Cupana, meglio nota come Guaranà, è una pianta nativa delle regioni del Sud America, in particolare delle regioni amazzoniche del Brasile, dove è conosciuta e utilizzata da centinaia di anni dalle popolazioni indigene come pianta curativa ed “elisir” di lunga vita. È ricco di un principio attivo simile alla caffeina, ma più potente, ovvero la guaranina. Il guaranà è una droga ricavata dai semi di Paullinia Capuana, un arbusto rampicante spontaneo o coltivato nel bacino settentrionale del Rio delle Amazzoni. Generalmente il guaranà si assume quando si desidera velocizzare il fenomeno di perdita di peso. Potete usare la polvere di guaranà come una qualsiasi altra spezia; per insaporire la pasta frolla dei vostri biscotti, per i frullati, sul gelato, nel latte… Inoltre, in commercio, si trova anche lo sciroppo di guaranà! Di solito si trova in cose come bevande energetiche. Albero di guaranà @pinterest. Si tratta di una molecola dalle piccole dimensioni che, quando è in circolo nell’organismo umano, riesce a esercitare una serie di funzioni molto interessanti. è una pianta rampicante, sempreverde, nativa della foresta amazzonica appartenente alla famiglia delle Sapindaceae.Contiene guaranina (altro nome con il quale è nota la caffeina), che gli conferisce le sue proprietà eccitanti. Questa funzione può rivelarsi particolarmente utile prima di un esame importante, di un colloquio di lavoro o in prossimità di una performance sportiva, in quanto – senza effetti secondari – la molecola garantisce una maggiore concentrazione e una migliore lucidità. Se si utilizza guaranà insieme a una dieta equilibrata e uno stile di vita attivo, è possibile osservare i risultati attesi in tempi molto più rapidi. La guaranina è un analogo della caffeina contenuto nei semi di Guaranà (Paullinia cupana). Flavonoidi; Inoltre il guaranà contiene teofillina e teobromina, molecole simili alla caffeina. La storia del guaranà. Grazie all'azione stimolante di cui è dotato, non sorprende il fatto che il guaranà rientri nella composizione di diversi tipi di integratori alimentari con indicazioni per il trattamento di affaticamento, indebolimento e/o stress psicofisico (utilizzo, comunque, non ufficialmente approvato). Di conseguenza, anche dopo un pranzo ricco è possibile mantenere la concentrazione e restare lucidi. Queste molecole sono generalmente tossiche ed utilizzate dalle piante a scopo di difesa. La tisana lassativa proposta in questo articolo contiene corteccia di frangula, un rimedio naturale molto usato nella lotta alla stitichezza.Leggi, Nome scientifico Cola A cosa serve? Il guaranà ha molti effetti sull’organismo umano, ed è non solo in grado di stimolare la perdita di peso, ma regola anche l’assorbimento degli zuccheri, oltre a esercitare un effetto positivo sull’umore. Il guaranà è una pianta sacra per moltissime popolazioni Indios, mentre attorno ai suoi frutti si sono sviluppate diverse leggende nel corso del tempo. Tutti i più importanti veleni estratti dalle piante appartengono a questo gruppo: stricnina, morfina, atropina, iosciamina, nicotina, etc. Proprietà, Ingredienti, e Modo d'uso. Per questo motivo, potrebbero essere prive di efficacia terapeutica o risultare addirittura dannose per la salute. Proprio come la caffeina stimola il metabolismo, ha azione anoressizzante e induce il corpo a bruciare i grassi. Nei supplementi dietetici... Quali Droghe scegliere per Fare una Tisana Lassativa? Come Prepararla? La caffeina è presente non solo nei chicchi di caffè, ma anche in tanti altri alimenti che consumiamo quotidianamente. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Come già detto, il guaranà è un prodotto che si sta rapidamente diffondendo nella cultura occidentale. L’azione dei supplementi è utile quando il paziente è nella fase iniziale della malattia. La caffeina è estratta dalla piante di caffè, ma non solo. In altre parole, gli zuccheri vengono immediatamente rilasciati per essere utilizzati, e non si accumulano nei tessuti (dove rischiano di essere trasformati in riserve di grasso). Si tratta di un acido carbossilico con 6 atomi di carbonio che si ossida molto rapidamente a contatto con l’aria, perdendo tutti gli effetti benefici. Nei supplementi dietetici il guaranà si trova solitamente sotto forma di estratto o di semi macinati. Il frutto di Guaranà è una piccola bacca di colore rosso di origine amazzonica, che cresce tipicamente in Venezuela e in Brasile. Proprio per questa ragione le pillole dimagrantia base di Garcinia vengono stabilizzate con potassio e calcio. La caffeina è un alcaloide. Il guaranà (Paullinia cupana) è una pianta rampicante tipica delle regioni dell’Amazzonia, cresce in particolare in Brasile e Venezuela dove le temperature sono ideali al suo sviluppo. La maggior parte delle proprietà del guaranà, dunque, devono essere proprio attribuite alla presenza di caffeina, che in questo caso prende il nome di guaranina.Come già accennato, dal punto di vista chimico la caffeina è un alcaloide. Il Guaranà si trova in commercio sotto diverse forme adatte a tutte le esigenze: compresse, bevande, caramelle, alimenti arricchiti, ecc. Diverse tribù di Indios la consideravano una pianta sacra grazie anche al suo effetto tonico e stimolante. Il guaranà, oltre che a donare una nota poca conosciuta e piacevole al palato, esercita innumerevoli effetti positivi sull’organismo umano. Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Grazie al suo elevato contenuto di caffeina, è noto per essere un integratore energetico. Il guaranà (Paullinia cupana) è una pianta originaria della Foresta Amazzonica, appartenente alla famiglia delle Sapindaceae. Costituenti chimici Inoltre, trova impiego anche come rimedio per favorire la diuresi. Tuttavia, va sottolineato il fatto che il guaranà e la caffeina possono coadiuvare il processo di dimagrimento solo se assunti nell'ambito di uno stile di vita costituito da una dieta con apporto calorico moderato e da una regolare attività fisica. Le bacche sono molto compatte e resistenti agli urti, e il seme interno – di natura legnosa – si riduce notevolmente di dimensioni quando viene sottoposto al fenomeno dell’essiccamento. Questo principio attivo viene ampiamente utilizzato come stimolante, sia in preparazioni estemporanee che sottoforma di specifici È consigliabile non superare le dosi suggerite dal fornitore. In merito alle dosi consigliate di guaranà o di prodotti contenenti guaranà, è bene leggere attentamente le istruzioni e le modalità di utilizzo, ed evitare di ricorrere ad altre fonti di caffeina. In questo articolo ti portiamo in Amazzonia, dove ha origine l'erba energetica. La pianta di Guarana cresce tipicamente nelle aree di Amazon, come il Brasile. Questa pianta, che risponde alla classificazione tassonomica di Paullinia cupana, prende il nome da una popolazione nota come guaranì, la quale risiede nel Brasile meridionale, in Paraguay e in Uruguay. Per la medesima ragione, inoltre, coloro che soffrono di gastrite, ulcere e ipersensibilità delle pareti intestinali dovrebbero limitare il consumo di guaranà, per non incorrere in un acuimento dei sintomi. Sembra, infatti, che il guaranà sia particolarmente diffuso in quei territori, e che questi popoli – ancora legati a uno stile di vita di tipo rurale – ne abbiano fatto largo uso nel corso dei secoli, per diverse ragioni. : le applicazioni del guaranà per il trattamento dei suddetti disturbi non sono né approvate, né supportate dalle opportune verifiche sperimentali, oppure non le hanno superate. Altre piante, come guaranà e matecontengono concentrazio… Il guaranà è una drogaricavata dai semi dei frutti di un arbusto che cresce lungo il Rio delle Amazzoni. C6h6O8 è la formula chimica dell’acido idrossicitrico, conosciuto in inglese anche come HCA(Hydroxy Citric Acid). Per garantire questo effetto, tuttavia, è necessario un investimento di energie, che l’organismo preleva dai grassi accumulati. Il guaranà è un frutto che proviene dall’omonima pianta rampicante, tipica della Foresta Amazzonica. E' consigliabile utilizzare estratti di guaranà con un contenuto in caffeina standardizzato. Denominata Paulinia cupana, il guaranà è una pianta rampicante, sempreverde, proveniente dalla foresta amazzonica, dove cresce prevalentemente lungo i fiumi, e appartenente alla famiglia delle Sapindaceae.. Può superare i 10 metri d’altezza ed è considerata sacra da varie tribù indio, che l’hanno sempre utilizzata per la cura delle malattie. Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. A cosa serve? Ciò significa che è consigliabile assumere guaranà a stomaco pieno. In molti casi, però, neanche i più informati sanno che si tratta di un omologo della caffeina, l’alcaloide presente in maniera più abbondante nei semi di caffè e, in misura minore, nel tè. Origine Gli alcaloidi prendono il loro nome dal fatto che nella molecola sono presenti gruppi amminici tali da impartire alla stessa un carattere basico. Gli effetti collaterali di un abuso di caffeina sono ben noti: vi è la manifestazione di tachicardia, ansia, insonnia, tremore e sudorazione, e in alcuni casi diarrea. Di questa pianta, che fa parte della famiglia delle Sapindaceae , si utilizzano le bacche rosse e i semi ricchi di caffeina dopo essere stati seccati e polverizzati. Ogni frutto contiene da uno a tre semi che, opportunamente essiccati, macinati, impastati e mescolati con farina di cassava, danno... Cos'è la tisana dei Monaci Buddisti? Anche queste attività sono ascritte alla caffeina contenuta nella pianta. Questi ultimi contengono in media dal 3 all'8% di caffeina, potente alcaloide a cui sono dovute le interessanti proprietà del guaranà. Polifenoli;...Leggi, In questo decotto sono stati utilizzati i baccelli di fagiolo e le foglie di noce: il fagiolo è usato come blando ipoglicemizzante per la presenza di cromo, che agisce nella regolazione del glucosio ematico, e di fibre, che riducono l’assorbimento intestinale di glucosio; le foglie del noce...Leggi, Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. L’estratto di semi di guaranà, secondo le testimonianze ritrovate tra il popolo dei guaranì, veniva ritenuto un vero e proprio elisir di lunga vita, grazie alle sue proprietà eccezionali e benefiche per l’organismo, sia nel breve che nel lungo termine. In particolare, è noto che all’interno dei semi di guaranà è presente una molecola che prende il nome di guaranina. Questo sito partecipa a programmi di affiliazione che consentono allo stesso di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link a vari prodotti o servizi. Bisogna, infine, ricordare che il Guaranà aumenta lo smaltimento del Litio per via renale. Il guaranà viene sfruttato anche dalla medicina omeopatica, dove lo si può trovare sotto forma di granuli e gocce orali. Nonostante i numerosi effetti positivi del guaranà, c’è da dire che esso porta anche alcune controindicazioni, legate soprattutto a un consumo eccessivo.Innanzitutto, la caffeina presente nel guaranà (così come nel caffè) ha un effetto irritante sulla mucosa gastrica. Questa pianta, che risponde alla classificazione tassonomica di Paullinia cupana, prende il nome da una popolazione nota come guaranì, la quale risiede nel Brasile meridionale, in Paraguay e in Uruguay. Il guaranà ha molti benefici, in quanto non solo ottimizza il controllo del peso ma migliora anche l’umore. Tale condizione, a sua volta, può causare un aumento della tossicità della digossina eventualmente somministrata in concomitanza. Lo zinco può essere trovato in diversi alimenti. In quest'ambito, la pianta viene utilizzata in caso di emicrania (in particolare quella causata da abuso di caffè, tè e alcolici) e in caso di eccitazione, agitazione, nervosismo e depressione. La conseguenza di questo effetto è tale da permettere di diminuire il rischio di coaguli di sangue ed insorgenza di malattie cardiovascolari.Studi di natura diversa hanno permesso di giungere, invece, alla conclusione per cui i supplementi di guaranà presentano effetti benefici nel caso di trattamenti di cancro al fegato. Nome scientifico Cola fenitoina: aumenta il metabolismo della caffeina; ipriflavone: possibile aumento della concentrazione di caffeina nel sangue; induttori enzimatici: riduzione della caffeina nel sangue. Guarana non si trova in altri alimenti, quindi un supplemento o un additivo è l'unico modo per ottenere Guarana nel tuo sistema. Uno degli ingredienti più utilizzati in prodotti alimentari dal sapore esotico e dai toni caldi ed estivi è senza dubbio il guaranà. La tisana dei monaci buddisti ha riscosso molto successo negli ultimi tempi grazie alle proprietà dimagranti che le vengono attribuite.Leggi, La guaranina è un analogo della caffeina contenuto nei semi di Guaranà (Paullinia cupana). Come già accennato in precedenza, alcune erboristerie e certi negozi specializzati commercializzano guaranà in polvere. Al guaranà sono attribuite proprietà stimolanti analoghe a quelle ascritte al caffè. Nei supplementi dietetici...Leggi, Quali Droghe scegliere per Fare una Tisana Lassativa? Africa Proprietà, Ingredienti, e Modo d'uso. Della pianta si utilizzano i semi privati del tegumento Per tutte queste ragioni, prima di consumare guaranà è bene consultare il proprio medico curante, il quale deve fornire una chiara autorizzazione. Ottimo stimolante grazie alla guaranina, il Guaranà in Polvere viene consigliato anche per dimagrire. Dove si trova. E’ davvero versatile in cucina, ma vediamo insieme alcune ricette, semplici e gustose. Il guaranà ha molte proprietà importanti. Grazie ai processi ai quali viene sottoposto il seme, oggi è possibile trovare guaranà in polvere, anche se in molti casi questo viene aggiunto in maniera diretta alle varie preparazioni. Tuttavia, è necessario prestare attenzione a consumare questo frutto, in qualsiasi sua forma, che deve essere controllato e non deve superare le dosi massime consigliate. GUARANA' IN POLVERE. Il Guaranà ben si associa con ginseng e pappa reale (affaticamento, concentrazione, energia, immunità), ma ha anche un’eccellente combinazione con Rodiola (concentrazione, equilibrio nervoso, memoria, resistenza) e Ashwagandha (forza fisica e mentale, la concentrazione intellettuale, sonno), Maca e Tribulus (libido, afrodisiaco, l’energia, … Leggi il Disclaimer», © 2021 Mondadori Media S.p.A. - via Bianca di Savoia 12 - 20122 Milano - P.IVA 08009080964 - riproduzione riservata, Laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, ha sostenuto e superato l’Esame di Stato per l’Abilitazione alla Professione di Farmacista, Farmaco e Cura - La salute spiegata in parole semplici, Valori Normali - Interpretazione degli esami del sangue e delle urine, piante medicinali aventi proprietà analoghe alle sue, Guaranà: Effetti, Proprietà e Controindicazioni. 31 Gennaio 2018. Guaranà: proprietà, effetti, uso e controindicazioni, Piperina e Curcuma Plus funziona davvero? Opinioni e recensioni 2021, Keto Light Plus + funziona? Oltre a stimolare la produzione di noradrenalina, però, la caffeina contenuta nel guaranà ha anche un altro importante effetto sulla mente e sui neurotrasmettitori. Opinioni, recensioni, prezzo e dove si compra. Il guaranà (Paullinia cupana) è una pianta rampicante sempreverde diffusa nella foresta amazzonica, conosciuta in tutto il mondo per le sue valide proprietà salutistiche.. Il guaranà mostra anche un’azione tonica che si riflette sul rendimento fisico, con la diminuzione della fatica muscolare. La quantità di rimedio omeopatico da assumere può essere diversa da individuo a individuo, anche in funzione del tipo di disturbo che si deve trattare e della tipologia di preparazione e di diluizione omeopatica che si vuole utilizzare. Che cos’è . In altre parole, grazie a questo importantissimo effetto, consumare guaranà o un prodotto a base di guaranà potrebbe migliorare l’umore, donare un maggiore senso di soddisfazione alla persona e rappresentare, in questo modo, una fonte di benessere. Recensioni, opinioni e prezzo, Blu Klamath funziona? Kola acuminata Guida per gli integratori di guaranà . La caffeina, infatti, ha un effetto importante sul sistema circolatorio, e favorendone l’attività aumenta il fabbisogno di zuccheri da parte del cuore. Complessivamente, dunque, gli effetti che il guaranà può esercitare sul controllo del peso corporeo sono due: prevenzione dell’aumento di peso (attraverso il controllo degli zuccheri) e stimolazione della combustione dei grassi, con conseguente raggiungimento della massa corporea ideale. Innanzitutto, è noto che la caffeina stimoli l’assorbimento dei carboidrati appena introdotti con l’alimentazione da parte delle cellule, evitando che questi restino in circolo nel sangue. La prima testimonianza sull’uso del Guaranà risale al 1669, quando, durante una spedizione in Amazzonia, il missionario gesuita João Felipe Bettendorf osservò ch… In particolare, l'azione dimagrante sembra essere svolta da questa metilxantina sia in maniera indiretta - attraverso la promozione della lipolisi - sia in maniera diretta, attraverso la liberazione degli acidi grassi dai loro depositi verso il circolo ematico. Questa molecola, infatti, è una metilxantina che agisce a livello sia del sistema nervoso centrale, sia del sistema cardiocircolatorio, esplicando su di essi un'azione eccitante attraverso un meccanismo d'inibizione dei recettori dell'adenosina. Inoltre, l'utilizzo del guaranà e delle sue preparazioni è controindicato anche in gravidanza, durante l'allattamento e negli individui che soffrono di attacchi di panico. Ancora, un errore che molto spesso si commette è quello di associare il consumo di guaranà a quello di caffè, trascurando il fatto che la sostanza attiva è la medesima. Nonostante il suo largo utilizzo anche in Occidente, sono in realtà molto poche le persone che, a tutti gli effetti, sanno quali sono le caratteristiche e le proprietà del guaranà.Ecco, dunque, tutto ciò che c’è da sapere a riguardo. La tisana dei monaci buddisti ha riscosso molto successo negli ultimi tempi grazie alle proprietà dimagranti che le vengono attribuite. Va assunto a stomaco pieno. Spesso si trova a interagire con i medicinali che la cura di tali disturbi prescrive. A tal proposito, è bene sapere che sia nelle popolazioni del sud America che al giorno d’oggi, la parte d’interesse della bacca è proprio il seme, che racchiude moltissime sostanze in grado di fornire ai derivati innumerevoli proprietà. I semi del Guaranà sono ricchi di caffeina, sostanza che, all’atto… Non a caso, tale attività è imputata proprio alla caffeina contenuta in entrambe le piante. Oggi, infatti, è possibile trovare l’estratto di guaranà in diverse preparazioni alimentari, e in particolare all’interno di bevande energizzanti o dal sapore esotico. In quest'ambito, la pianta viene utilizzata in caso di emicrania (in particolare quella causata da abuso di caffè, tè e alcolici ) e in caso di eccitazione, agitazione, nervosismo e depressione . integratori alimentari o bevande energetiche. Famiglia Tra le sue funzioni, infatti, vi è quella di stimolare la sintesi di dopamina, un neurotrasmettitore responsabile della sensazione di ricompensa e di soddisfazione. Oltre che nei chicchi di caffè e cacao e nelle foglie di the, la caffeina è presente nelle bacche di mate, guaranà e noci di cola; la si trova quindi in tutta una serie di alimenti come gelati, dolciumi, pasticceria da forno e bevande a base di cola. Da questa pianta originaria dell’Amazzonia vengono ricavati degli estratti, che possono essere utilizzati come integratori. Le proprietà stimolanti del guaranà sono conosciute dalla medicina popolare da molto tempo. Procianidine; Il guaranà è utilizzato come tale o sotto forma di bevanda a scopo stimolante, con proprietà simili al caffè. La struttura della pianta sarebbe simile a quella della caffeina, per cui è in grado di esercitare un’ azione stimolante. Il guaranà è presente all’interno di integratori alimentari ad hoc, nonché in prodotti reperibili al supermercato, ma è possibile anche utilizzarne la polvere per preparare delle bevande in casa. Questi effetti, poi, potrebbero manifestarsi in maniera più intensa in coloro che soffrono di ipertiroidismo. Evitare l'assunzione di preparati a base di guaranà in soggetti affetti da cardiopatie, ipertensione, ulcera peptica, ernia iatale, disturbi renali e  ipotiroidismo. Il guaranà deriva dai semi di un certo tipo di albero coltivato principalmente in Sud America. Sebbene gli effetti della caffeina contenuta nel guaranà siano particolarmente evidenti a livello mentale, non si può certo trascurare la funzione che essa esercita sul metabolismo umano. Infine, anche molti prodotti venduti nei comuni supermercati contengono guaranà. Efficacia e Limiti, Effetti Collaterali e Controindicazioni. you can buy them directly at the tram stop. Infatti, già le antiche popolazioni amazzoniche utilizzavano questa pianta in campo medico come stimolante e come blando antipiretico; oltre che come rimedio per attenuare la sensazione sia di fame che di sete. Le quantità specifiche dipendono strettamente dalla fonte di guaranà alla quale si ricorre. integratori alimentari o bevande energetiche. Oggi gli stessi semi sono utilizzati a scopo medicinale in virtù della presenza di caffeina, sostanza che agisce stimolando il sistema nervoso centrale, il cuore e i muscoli. Efficacia e Limiti, Effetti Collaterali e Controindicazioni. Il Guaranà (Paullinia cupana) è una pianta rampicante spontanea e sempreverde della foresta amazzonica meridionale, allo stato naturale può raggiungere anche i dodici metri di altezza, nelle coltivazioni industriali è mantenuto sotto forma di piccolo arbusto alto non più di due o tre metri. Denominata Paulinia cupana, il guaranà è una pianta rampicante, sempreverde, proveniente dalla foresta amazzonica, dove cresce prevalentemente lungo i fiumi, e appartenente alla famiglia delle Sapindaceae. La guaranà (Paullinia cupana Kunth.) In particolare si trova nella carne, nel pesce, nei legumi, nella frutta secca, nei cereali, nei semi di zucca e nei semi di girasole. Cola nitida, sin. Cola in Erboristeria: Proprietà della Cola. Principali vantaggi del guaranà Guaranà per più energia. Tuttavia, un altro effetto della caffeina contenuta nel guaranà – che risulta opposto rispetto a quello sinora riportato – è quello di favorire il rilascio di zuccheri accumulati nelle cellule, sebbene in maniera graduale e continua. Indicazioni d'Uso: Per Quanto Tempo Assumerla? Assieme all’acido clorog… Viene estratto dalla buccia essiccata della Garcinia Cambogia ed ha un aspetto molto simile allo zucchero raffinato se è puro. Ancora oggi, nella medicina popolare, il guaranà viene utilizzato per il trattamento di stanchezza, febbre, mal di testa e dismenorrea. L’alcaloide, infatti, è uno dei più potenti termogenici attualmente noti. Il guaranà si trova principalmente in Venezuela e Brasile ed è stato utilizzato per molti anni per generare energia. Indicazioni d'Uso: Per Quanto Tempo Assumerla? Cola - Parti utilizzate Scoprilo! Paullinia sorbilis. Per semplificare, assumere guaranà insieme al caffè è come bere il doppio delle tazzine della nota bevanda. Questo effetto, apparentemente spiacevole, è in realtà molto utile. Curiosità. Nel linguaggio comune si riconoscono con il termine di guaranà le bacche provenienti dall’omonima pianta, di colore rosso vivo. Guaranà: effetti dimagranti Integratori di Guranà- foto vianaturalbrasil.com In commercio il Guaranà, in erboristeria e negli shop online, si trova sotto forma di integratori alimentari (capsule o polvere di semi macinati) ma è possibile trovarlo anche in alcune bevande energetiche.