LEGGI ANCHE: Frasi con verbi … Verbo transitivo 1. Mi ricordo però che ad una simile deduzione, rivelatasi sbagliata, arrivai anche con un costrutto con il verbo essere: " Mario italiano lo è al cento per cento", nella quale frase interpretai il pronome Lo come oggetto diretto.Mi fu detto che sbagliavo. In questo capitolo, dopo quello dedicato ai complementi indiretti, impareremo un argomento nuovo, davvero interessante. Per capire meglio la regola dei verbi transitivi, eccovi alcuni … Nella scuola elementare, quando si studia la grammatica italiana, prima o poi ci si imbatte nei Verbi transitivi e intransitivi.Cosa sono e qual è la differenza?. (saltare) Il cavallo ha saltato benissimo l’ostacolo. Poi scrivi se il verbo che hai usato è transitivo o intransitivo. "nasco"’, "corro". … Se avete dei dubbi, consultate il dizionario. - transitivo (guardare) (viaggiare) (prenotare) (prendere) (piovere) 5 Completa le frasi con un complemento oggetto, quando è … ... Quando un verbo è transitivo , dunque, risponde alla domanda "che cosa? Verbo transitivo. Per capire se un verbo è transitivo o intransitivo basta farlo seguire immediatamente dal pronome indefinito qualcosa. "leggo un libro". VERBI TRANSITIVI E INTRANSITIVI Osserva questi fumetti: transitivo Intanto io Per capire se un verbo è TRANSITIVO o INTRANSITIVO, posso usare questo semplice “trucchetto”: - Se dopo il verbo posso SICURAMENTE aggiungere un complemento oggetto, allora è TRANSITIVO - Se invece dopo il verbo NON POSSO usare il complemento oggetto, Molti verbi possono essere usati sia come transitivi che come intransitivi a seconda del significato o del contesto. Transitivi: fare Intransitivi: 4 Scrivi una frase con ciascuno di questi verbi. Potrebbe destare perplessita' l'ultimo esempio (vatti a fidare), che ad una prima analisi potrebbe sembrare riflessivo (andare), ma e' un imperativo, il riflessivo e' fidare: "vai tu a fidarti" Ciao. Il verbo si dice transitivo quando l’azione ricade direttamente su un oggetto diretto (complemento oggetto) es. Il verbo è transitivo quando esso permette il transito (passaggio) dell’azione dal soggetto all’oggetto, su cui la stessa azione si compie.. La giraffa bruca i germogli → la giraffa è la protagonista cioè il soggetto ed il verbo che esprime l’azione è transitivo perchè l’azione passa dalla protagonista ai germogli che sono l’oggetto su cui cade l’azione. Los verbos transitivos son aquellos verbos que exigen la presencia de un objeto directo (llamado complemento directo) para tener un significado completo, esto es que se refieren a acciones que transitan desde el actor al objeto. "e regge un … Il verbo è intransitivo quando il complemento è diverso dall’oggetto diretto (con un’eccezione: l’oggetto diretto interno), oppure il verbo è usato assolutamente. Alcuni verbi transitivi, in certi casi, possono avere un significato intransitivo. Anche la frase " Questo libro 20 euro li costa tutti" sembrerebbe convalidare il verbo costare come transitivo. Pero' in questi esempî il moto a luogo e' rappresentato da un verbo all'infinito (transitivo) a cui il complemento oggetto e' riferito. Il verbo "nuotare", invece, è intransitivo perché non può reggere in alcun modo un complemento oggetto. Sergio. In questi casi, per capire se il verbo in questione è transitivo o intransitivo, provate a capire con quale verbo esso si coniuga. Viceversa un verbo intransitivo ammette talvolta un uso transitivo, specialmente quando il verbo è usato in senso metaforico: correre un rischio, vivere una grande avventura, sognare un bel 13 al totocalcio, giocare un brutto tiro ecc. Si ha invece un verbo intransitivo quando questo esprime un’azione o uno stato in assoluto e non è presente un oggetto diretto: es. (quando vi sia un complemento diretto, come nella frase dormire sonni tranquilli, si dà a esso il nome di complemento dell’oggetto interno). Verbi transitivi: alcuni esempi ed esercizi. linguistica In grammatica, il verbo che esprime un’azione la quale non passa dal soggetto a un complemento oggetto; sono intransitivo, per es., dormire, andare, venire, partire ecc.