Una leggenda narra che il Vizir Azaf condusse il re Salomone su un tappeto volante per mostrargli il suo paese desertico, ma apparve un lago azzurro circondato da boschi dove si gettava un fiume e in quell’oasi divina sorse Isfahan. Assassinato nel 1747, il suo impero non gli sopravvisse. Nel 1979, anno della caduta della monarchia iraniana e della cacciata dello scià Mohammad Reza Pahlavi, l'Iran era il penultimo Stato al mondo ad avere un sovrano con carica di imperatore (la carica dello scià riceveva il trattamento di "Maestà imperiale"). Gli anni novanta hanno visto una moderata apertura del regime teocratico, soprattutto alle nuove istanze politico-culturali poste dal mondo giovanile e femminile nel periodo della presidenza di Mohammad Khatami (1997-2005), un religioso di idee liberali[14]. Nel VII secolo gli arabi portarono l’Islam e le dinastie musulmane che si sono succedute edificarono quartieri, moschee e baazar ammirati da Marco Polo e gli altri viaggiatori, nonostante la devastazione dei mongoli che si abbatterono incontenibili su tutta la Persia.Nei secoli successivi la città fu arricchita di nuovi palazzi,mercati e le moschee dell’Ora e del Tempo,che ancora si ergono magnificamente dal 1326 con i loro minareti, la vecchia biblioteca e l’università teologica medersa,le carovane continuarono a sostare nei caravanserragli di Yadz e fiorì sotto i Safavidi. capitale letteraria della Persia; lo straordinario patrimonio della magica Persepoli, città conquistata da Alessandro Magno e simbolo grandioso dell'impero achemenide dove una volta all’anno Dario e i suoi disendenti rievevano le am aserie con i doni che provenivano da ogni angolo del loro vasto impero. Le guerre civili e le conseguenti migrazioni in India diedero vita al cosiddetto stile indiano, che godette la protezione dei principi moghul e, riportato in Persia, influenzò poi la letteratura dell'epoca safavide (1500-1736). Antica capitale della persia: 9: persepoli: Cosa vedo? a.C. e succes-sivamente distrutta da Alessandro Magno. La Majid-i-Pa Minar e l’animatissimo baazar coperto descritto dai visitatori che sostavano con le loro carovane nel vicino caravanserraglio. Nel suo Milione Messer Polo decanta la bellezza di Yadz che visitò nel 1272 durante il viaggio verso il Catahy,ma l’antica città carovaniera era già nota da un migliaio di anni, nell’epoca sasanide era uno dei più importanti centri religiosi del culto zoroastriano, testimoniato dalle antiche Torri del Silenzio che si ergono nel deserto fuori Yadz e dove per secoli gli zoroastriani hanno adagiato i loro defunti per isolarli dalla terra corrotta e farli divorare dagli avvoltoi. Alla fine del secolo la Persia trovò relativa stabilità e riconquistò la sua unità sotto la dinastia Qajar turca (1795-1925), che spostò la capitale a Tehran, ma si trovò presto schiacciata tra l'impero russo, che si espandeva in Asia centrale e l'impero britannico che si espandeva in India, senza nessuna speranza di poter competere con le potenze industriali europee. Istituì un sistema di tributi per tassare ogni satrapia, adottò e migliorò il già avanzato sistema postale assiro e costruì la famosa Strada Regia, che collegò tra loro gli estremi dell'impero. Suo figlio Serse I ritentò l'impresa, ma fu respinto dai greci, guidati da Temistocle, vittoriosi dopo la battaglia di Salamina (480 a.C.). Nella magnifica valle di Aji Chay al centro dell’Azarbayejan-e-Sharqi,si stende Tabriz,che la tradizione vuole fondata su un’antica città sasanide dalla regina Zobeydeh,consorte del grande sovrano Harun el-Rashid che governava l’apogeo dell’impero arabo da Baghdad nel IX secolo. La tradizione fa risalire il Kermanshahan al sovrano Pishdadian Tahmures-e-Divband, la storia ne attribuisce la fondazione al re sasanide Bahram IV nel IV sec. Lomartire, "Mattei. La produzione letteraria moderna più significativa è rappresentata dalla poesia satirica e dalla prosa: questa si ispira sia alla prosa di viaggio medievale di Naser-e Khosrow, sia alle traduzioni di autori occidentali, mentre i poeti cercano una sintesi fra tradizione stilistica classica e modelli europei e americani. In epoca achemenide (550-330 a.C.) le capitali imperiali offrono il quadro di una civiltà artistica ispirata a modelli assiro-babilonesi, ma originale nelle novità architettoniche utilizzate. Alessandro Magno Il suo nome semina la paura nel cuore degli uomini Alessandro Magno Divenne una dio tra gli uomini mortali. La presa di potere dei Persiani avvenne quando Ciro radunò tutti i clan sotto il suo comando, e nel 550 a.C. sconfisse i Medi di Astiage, il quale fu catturato dai suoi stessi nobili e consegnato a Ciro, ora Scià, o imperatore, di un regno persiano unificato. La popolazione era organizzata in un rigido sistema di caste: sacerdoti, militari, scribi, e plebei. Sotto gli Abbasidi, le grandi famiglie iraniche godettero di notevole influenza a corte (a scapito dell'elemento arabo) e la Persia assunse un ruolo centrale nella storia dell'impero. Poco distante si stende il grande bazar coperto e diviso in settori,ognuno con le sue merci:dai tappeti ai tessuti,dall’oro e l’orificeria all’artigianato,dai mobili ai prodotti domestici,un dedalo di vie che si incrociano attorno alla Moschea del Venerdì. L'Impero partico che così si formò confinava con Roma lungo l'alto corso dell'Eufrate, e i due imperi combatterono soprattutto per il controllo dell'Armenia. a.C.e il sovrano Cosroe Parviz ne fece residenza reale. In tal modo le feste religiose d'età zoroastriana si rimodellarono in funzione della religione islamica predominante a partire dall'800 d.C. Dopo la sua conquista di Babilonia nel 539 a.C., il re promulgò il cilindro di Ciro, scoperto nel 1878, e oggi riconosciuto da molti come il primo documento sui diritti umani. [3] Ebbe due figli, Ariaramne (Aryaramna), divenuto poi re di Persia, e Ciro I (Kuraš), re di Anshan.[3]. In economia il governo islamico ha promosso la crescita di grandi Fondazioni che gestiscono le strutture economiche e produttive più importanti e, contando sulla rendita petrolifera, ha favorito vasti programmi di sviluppo e di aiuti alle fasce più deboli e emarginate. Ancora più rilevante, esso fu ben governato ed organizzato. La dinastia safavide era originaria dell'Azerbaigian, a quel tempo considerato parte della regione persiana. Per due volte, con Traiano e Settimio Severo, Ctesifonte fu presa. Si trova a 57 km da Shiraz ed era un’importante città della Persia antica. Visualizza altre idee su alessandria d'egitto, egitto, hurghada. L’itinerario del quale voglio parlarti in questo articolo propone un viaggio affascinante alla scoperta delle bellezze della mitica Persia Antica, anello di congiunzione tra Oriente ed Occidente . In mezzo v'era stata però l'invasione del Tamerlano (di cui gli Aq Qoyunlu furono alleati) che, dagli ultimi decenni del XIV sec. Secondo lo storico dell'antica Grecia Erodoto il nome Persia deriva da Perseo, l'eroe mitologico. In quegli stessi anni si fece anche sentire tra l'intellighentsia persiana l'influsso della Rivoluzione russa e nacquero nelle città movimenti e partiti di ispirazione marxista. Le altre religioni furono mal tollerate, anzi sporadicamente perseguitate, in particolare la Chiesa cattolica per i suoi legami con l'Impero Romano. La grande moschea di Jamè è uno dei tesori architettonici islamici di Tabriz che divide il fascino della città vecchia con i baazar, i palazzi di Bagh-e-Golestan e Bagh-e-Shomal, il ponte di Chehel Dokhtar e il quartiere del Maqbarat-ol-Shoara,ma più di ogni altra testimonianza del suo passato,il vecchio baazar dalla suggestiva architettura è il luogo più affascinate della città visitata dai Polo e tutti i grandi viaggiatori che hanno visitato la Persia dal medioevo in poi lasciandone ammirate descrizioni. Avendo consolidato il suo potere in Persia, ʿAbbās organizzò una lunga campagna contro gli ottomani per riconquistare parti del territorio perduto dai suoi predecessori (tra cui l'Azerbaigian, inclusa Tabriz ). Yadz sorge come un miraggio sull’altipiano tra i deserti orientali di Dasht-e-Kavir e Dasht-e-Lut in un’oasi che deve la sua vita millenaria all’ingegnoso sistema dei canali sotterranei “ qanat” che portano le acque dal monte Shir Kuh a decine di chilometri di distanza. Nell'Impero achemenide, ai cittadini di tutte le religioni e gruppi etnici venivano concessi gli stessi diritti, e le donne avevano gli stessi diritti degli uomini. L'Iran, il petrolio, gli Stati Uniti e le radici della Rivoluzione Islamica", Rubbettino Editore, Soveria Mannelli 2009. che divenne ” La metà dell’Universo”. Da Kerman una strada segue l’antica pista nel deserto per la poderosa e suggestiva cittadella fortificata sasanide di Bam che fu ampliata e arricchita di palazzi e padiglioni durante l’era islamica fino alla dinastia Safavide,i palazzi fortificati delle Quattro Stagioni Chahar Fasl conservano l’ antico fascino e dall’alto offrono un’indimenticabile panorama sulla cittadella Arg-è Bam e sul deserto. L’antica capitale fu fondata da Dario il grande nel 512 a.C. Visita all’Apadana ed al Palazzo Tachana. Al fronte l'Iran prende l'iniziativa con una serie di offensive, delle "ondate umane" di giovani Pasdaran che comportano pesantissime perdite. Quest'ultimo venne assassinato e dopo il regno di un presunto usurpatore, divenne il Gran Re un parente di una linea collaterale degli achemenidi, Dario I, figlio di Istaspe. La guerra diventa quindi una logorante guerra di posizione paragonabile alla prima guerra mondiale. I persiani amano il loro passato, l’arte e la letteratura, ma sopra ogni cosa i poeti, il sultano Mahmud di Ghazni attirò a corte artisti e poeti nel XI secolo e fu mecenate di Farrokhi,’ Onsori, Manuchehri e il grande Firdusi che resero la poesia persiana celebre nel mondo islamico e oltre i suoi confini.Abu Sa’id ben Abi ‘l-Kheyr,al-Hujviri e Sana’i di Ghazni incantarono le corti e i popolo con le loro liriche mistiche. Sempre negli stessi anni, a partire dalla cosiddetta Rivolta del tabacco del 1891, la Persia conobbe i suoi primi "moti costituzionali" che culminarono nella Rivoluzione costituzionale iraniana del 1906. Treasure of Iran, Terhan AITO, 1996. Le conquiste di Ismāʿīl furono interrotte dagli Ottomani alla battaglia di Cialdiran nel 1514, dopo la quale la guerra tra Persia e Turchia divenne endemica. Dopo aver assunto il controllo sul resto della Media e del suo esteso impero medio-orientale, Ciro condusse i Medi e i Persiani uniti verso ulteriori conquiste. Nel VII secolo a.C. , la sovranità dell'Anshan divenne appannaggio della stirpe degli Achemenidi , che agirono come vassalli dei Medi : da essi ebbero in seguito origine i sovrani dell' impero persiano . Tale nome deriva dall'antico nome greco dell'Iran, Persis, che a sua volta deriva dal nome del clan principale di Ciro il Grande, Pars o Parsa, che ha dato il suo nome anche a una provincia dell'Iran meridionale, Fārs (in lingua persiana moderna). La debolezza della Persia si svelò ai greci nel 401 a.C., quando Ciro il giovane, secondogenito di Dario II e satrapo di Sardi, ingaggiò diecimila mercenari greci per rafforzare le sue pretese al trono imperiale, occupato dal fratello maggiore Artaserse II, riuscendo ad arrivare a Cunassa vicino a Babilonia, dove morì in battaglia: questi fatti sono narrati ne l'Anabasi di Senofonte. Il 21 marzo del 1935 lo scià Reza Pahlavi chiese formalmente alla comunità internazionale di riferirsi al Paese con il nome originario di Iran. Tutte le soluzioni per "Antica Capitale Della Persia" per cruciverba e parole crociate. Lo stesso mese, il nuovo governo firma un Trattato di Amicizia con Mosca che prelude al ritiro sovietico dal Gilan ed alla fine delle Repubbliche separatiste. Cosroe assediò Costantinopoli nel 626, ma l'assedio fallì e l'Imperatore, con una controffensiva in Assiria, riuscì a sconfiggere i Persiani a Ninive costringendoli alla pace e alla restituzione della Siria, della Palestina e dell'Egitto. La conquista araba segnò una svolta determinante nella storia della Persia. Ma furono sommersi dall'orda dei Mongoli di Hulagu e l'impero si sfaldò; loro profughi - inizialmente guidati da Jalal al-Din Mankubirni (o Mangburnï, o Manguberti), figlio dell'ultimo sovrano del Khwārezm-Shāh sconfitto dai Mongoli - seguitarono a lungo ad aggirarsi nel mondo islamico in veste di predoni o mercenari, giungendo a condizionare non poco gli stessi avvenimenti della Siria ayyubide, poco prima che colà assumessero il potere infine i Mamelucchi. La loro capitale fu Damasco. Anticamente il Khorasan comprendeva un vasto territorio tra l’Iran nord orientale,il Turkmenistan e l’Afghanistan ,l’Amu Darya,ll’Hindu Kush,le regioni del Mavaraonnahr, e Sejestane Qohestan, nel periodo Sasanide fu diviso nelle quattro grandi province del Marv Shahjan, Balkh eTokharestan, Sejestan e Mavaraonnah che sopravvissero fino alla conquista di Gengiz Qan.Furono riunificate da Tamerlano, poi di nuovo divise tra i vari sultanati. Con la conquista di Alessandro e il dominio dei Seleucidi (330-250 a.C.) la decorazione architettonica si arricchì di motivi classici: vennero coniate monete sul modello greco e si costruirono città secondo i principi urbanistici del mondo ellenistico. Durante il periodo achemenide, lo zoroastrismo divenne la religione dei sovrani e della maggioranza dei Persiani. Nel 1980 viene eletto il primo Presidente della Repubblica Isamica Abolhassan Banisadr che, entrato anch'egli in collisione con i vertici del partito religioso egemone, era costretto nel luglio 1981 a fuggire dall'Iran. Anshan fu la più antica capitale (durante il III millennio a.C.) dell'Elam. Nella secolare animazione del commercio si stende al riparo del sole estivo e il freddo invernale con le vecchie botteghe,i portici,le moschee e antiche scuole mederse,il fascino degli splendidi tappeti che da secoli attirano mercanti e visitatori. La tomba dell’Imam Supremo è al centro di un enorme salone dal pavimento di marmo che tutti i giorni viene lavato con acqua di rose, gran parte ricoperto degli immancabili tappeti dove riposano fedeli e pellegrini che,in certe ricorrenze, riempiono l’edificio e si abbandonano alla preghiera collettiva ed esaltazione mistica tipica dell’Islam Sciita, l’unica Religione che è riuscita ad amalgamarsi con lo Stato e la società civile. Nel 1722 la Persia subì la prima invasione dall'Europa dal tempo di Alessandro: Pietro il Grande, zar dell'impero russo, che progettava di impadronirsi dell'Asia centrale, penetrò da nordovest, mentre gli Ottomani assediavano Isfahan. I Persiani furono tolleranti verso le culture locali, seguendo il precedente instaurato da Ciro il Grande, atteggiamento che ridusse notevolmente le rivolte dei popoli soggetti. La lingua araba divenne la nuova lingua franca e numerose moschee venivano erette mentre lo zoroastrismo perdeva progressivamente terreno senza tuttavia venire soppiantato dall'Islam. Hulagu Khan completò la conquista della Persia e prese Baghdad (1258), ponendo termine alla esistenza del lungo califfato abbaside, e avanzò verso il Mediterraneo, venendo fermato solo dai Mamelucchi del futuro Sultano Baybars nel 1260. Appunti di STORIA antica - 1 liceo 2. Figura di sovrano energico e ambizioso, egli respinse i Russi, sottomise gli Afghani e sconfisse molte delle tribù nomadi dell'Asia centrale, tradizionali nemici dei Persiani. La moschea più antica è dell’epoca dei Buwaydhi che la edificarono nel IX secolo e tutti la chiamano semplicemente La vecchia, per distinguerla dalla Nuova di trecento anni più tardi, entrambe dalla raffinata architettura e splendide decorazioni che non smettono mai di incantare i visitatori, come il mausoleo di Cheragh Shah del XIII secolo e altri edifici,sotto i Safavidi sorse la Medersa e il suggestivo baazar. Nel 1941, nonostante fosse formalmente neutrale, l'Iran fu invaso dagli inglesi e dai sovietici. Il lunghissimo viale Chahar Bagh attraversa Isfahan e supera il fiume per il parco reale Hazar Garib sfiorando il palazzo di Sulayman Shah,la moschea Masjid-i-Shah e l’ università teologica madrasa edificata nel XVII sec. Il paese ricadde nell'anarchia e nella guerra civile. Infine nel 539 a.C., Ciro entrò trionfante nell'antica città di Babilonia. Il nome Persia (in persiano: فارس‎, Fārs; in persiano antico: , Pārsa) è stato in tempi moderni usato come sinonimo alla nazione dell'Iran, mentre nell'antichità ha rivestito un territorio molto più vasto in cui si sono succeduti diversi imperi con importanti culture. Fu quindi proclamata la Repubblica Socialista del Gilan ed anche la Provincia dell'Azerbaijan proclamo' la sua indipendenza. Nel 1925 il generale Reza Khan, comandante dell'esercito e uomo forte del Paese fin dal 1921, s'impadronì del potere, autonominandosi scià al posto del deposto sovrano Qajar e stabilì la dinastia Pahlavi. Sull’altopiano del Fars,che vide l’apogeo dell’antica Persia con Pasagarde e Persepolis,sorge Shiraz che fu un piccolo centro nelle epoche achmenide e sasanide e che divenne città con l’arrivo degli arabi e dell’Islam nel VII secolo,splendida e famosa sotto la dinastia Buwayhide trecento anni dopo. Teheran nell’Antica Persia. Quando la capitale elamita fu spostata a Susa , i suoi re assunsero il titolo di "Re di Ansan e Susa". I discendenti Fath Alì, Mohammad e Nasr-od-Dina l’ampliarono ulteriormente, ma nel 1820 salì al trono Riza Shah,che fondò la dinastia Pahlavi, abbatté gran parte dei vecchi quartieri per edificarne di nuovi ed iniziare una vasta modernizzazione creando le prime fabbriche. Nel 1933 Reza shah rinegoziò la concessione petrolifera dell'Anglo-Iranian Oil Company. Lungo il suo percorso di conquista, Alessandro fondò numerose città, tutte chiamate "Alessandria". Essi condussero un'aggressiva politica espansionista, riconquistando la maggior parte dei territori orientali ceduti ai Kushan dai Parti e continuando il conflitto con Roma. La vera capitale dello Stato degli Achemenidi era Susa, l'antico centro della cultura elamita. Erano pezzi grossi dell'antica Persia. Jackson, K. Priestley. Visitere-mo in particolare il complesso dei palazzi reali con il celebre Palazzo Primavera, costruito per volere di Il nuovo sovrano diede inizio a un'energica politica di modernizzazione del paese, potenziando le sue strutture amministrative e militari, attuando un programma di sedentarizzazione forzata delle numerose tribù nomadi, e dando inizio a una politica culturale dai toni filo-occidentali e marcatamente anticlericali, in sintonia con quanto avveniva in quegli stessi anni nella vicina Turchia di Mustafa Kemal Atatürk. Anshan fu la più antica capitale (durante il III millennio a.C.) dell'Elam. La parte afghana continuò con Ahmad Shah Durrani, fondatore di una dinastia che continuerà per circa 80 anni controllando o facendo scorrerie su un vasto territorio che si estendeva tra l'Afghanistan e l'India Settentrionale sino a Delhi; la Persia invece, nella seconda metà del secolo, si divise tra varie dinastie locali tra cui emerse nel nord la dinastia turca degli Afsharidi, della stessa tribù di Nader Shah, che ebbe il suo centro a Mashad; nel sud, quella degli Zand, sotto la quale Shiraz conobbe forse l'apogeo del suo splendore[5]. [1] Era presente una forte divisione in classi sociali (definite pishtra, ossia ) in base al colore della pelle; khvaetu, verezena e airyaman, a sua volta divisa in sacerdoti (athravan), nobili (rathaeshtar), pastori (vastryafshuyant) e artigiani (huiti). Dopo la caduta del regno degli Assiri, i Medi ne prendono il posto, regnando su una parte molto estesa dei territori assiri, e dominando una grande varietà di genti tra cui vi erano i Persiani, fino all'avvento di Ciro il Grande (Kuruš). Alla morte del profeta Maometto, avvenuta nel 632, la sua famiglia venne tenuta lontano dal potere che fu conferito ai Compagni del profeta. Nel periodo sasanide (224-632) sorgono, a Firuzabad, Nīshāpūr e Ctesifonte, palazzi con iwan colossali e coperture a cupola, rivestiti di paramenti di stucco lavorato; la scultura è rinnovata da apporti romani (rilievi rupestri nella valle di Naqsh-i-Rustam); le arti minori sono di grande valore decorativo: ad esempio si realizzavano coppe in argento sbalzato, tessuti di seta con motivi geometrici e araldici. M. Berberian, M. Qorashi, J.A. Nell’area occidentale, ai piedi othill of the Citadel; it included the mo- della Cittadella, sembra essersi sviluppato sque (masjid al-ʿatīq), of which the current già in epoca proto-islamica un significativo minaret (locally known as al-Muоaffarīya insediamento che comprendeva la moschea - or minaret Čoli - and built in 1190 by (masjid al-ʿatīq), della quale potrebbe essere Kökbürī) may be a reminiscence. L'Iran, il petrolio, gli Stati Uniti e le radici della Rivoluzione Islamica", 2009. All'inizio del VII secolo Cosroe II avviò una nuova guerra contro l'Impero romano d'Oriente, conquistando nel giro di vent'anni la Siria, la Palestina e l'Egitto devastando l'Anatolia. Spostò l'amministrazione centrale da Persepoli a Susa, più vicina a Babilonia e al centro del regno. Durante il periodo partico, vi fu una risorgenza della cultura persiana a scapito di quella ellenistica o ellenizzata, ma l'impero rimaneva politicamente instabile. Del suo splendido passato rimane la moschea di Saljuq e gli edifici islamici di Emamzadeh Saleh del XIII secolo,il vecchio baazar e diversi edifici medioevali sfuggiti alla furia dei mongoli,a una quindicina di chilometri si erge l’antico Tempio del Fuoco sasanide consacrato a Zarathustra e tra le suggestive montagne dei dintorni il lago Neor costituisce un piccolo paradiso naturalistico. Ecbatana (gr. Empire of the mind", New York 2008, G.N. Su elam: Susa fu la capitale di un vasto regno che si estendeva dalle pianure alluvionali della Mesopotamia agli... continua Altre definizioni con studiosi : Gli studiosi di... pietre; Le fanno studiosi e poliziotti; Studiosi del "nuovo mondo". Lo Zoroastrismo divenne la religione ufficiale dello Stato (poco praticata tuttavia dal popolo) e si diffuse in Persia e nelle province. Il mondo iranico orientale conobbe in effetti nel 1037 una nuova invasione condotta dai Turchi Selgiuchidi a partire da nordest. Il cilindro attualmente è conservato al British Museum, e una replica è conservata a New York, nel Quartier Generale delle Nazioni Unite. Da: Paolo Del Papa. Il cilindro di Ciro documenta inoltre la protezione dei diritti di libertà e sicurezza, libertà di movimento, il diritto alla proprietà e diritti economici e sociali. Significativi i rari templi zoroastriani a torre e le tombe rupestri dei re con prospetti scolpiti. Iniziava la vicenda della nuova Repubblica Islamica d'Iran, uno Stato che costituisce una sorta di ardito esperimento costituzionale in cui si cercherà di coniugare elementi della tradizione politico-istituzionale occidentale (parlamento, divisione dei poteri, elezioni a suffragio universale) e la tradizione islamica così come viene interpretata dalla gerarchia sciita. Il suo fondatore Zoroastro visse intorno al 600 a.C. e riorganizzò il pantheon tradizionale nella direzione del monoteismo, enfatizzandone gli aspetti dualistici della lotta eterna tra il Bene e il Male, in attesa della battaglia finale ancora da venire. in onore della Madre dello Shah. Con l'iniziale sostegno britannico, la borghesia dei bazar, l'intellighenzia urbana e il clero sciita più illuminato si allearono per strappare allo shah il riconoscimento di un libero parlamento (Majles) e di più ampie libertà politiche. Nel 750 gli Omayyadi furono sostituiti dagli Abbasidi, che fondarono Baghdad (vicino alle rovine della capitale sasanide Ctesifonte) facendone la loro nuova capitale. Ad una cinquantina di chilometri da Tabriz tra le suggestive rocce del massiccio di Sahandm da secoli sopravvive il villaggio di Kandovan,dove la popolazione ha ricavato le proprie abitazioni nelle grotte per sfuggire agli invasori e al freddo che d’inverno avvolge la regione,forse i discendenti delle antiche tribù che popolarono l’Azarbayejan-e-Sharqi provenendo dall’Anatolia. Narcotraffico in Messico: un impero di violenza. Dario I il Grande riconquistò i territori dell’impero di Ciro e fondò la nuova capitale a Persepoli nel 518, volse le attenzioni ai confini occidentali e le colonie greche del Mar nero,iniziando l’epica era delle guerre con le Polis elleniche culminata nella sconfitta di Maratona nel 490 e morì mentre progettava un nuovo attacco alla Gracia. Nell'estate la corte si trasferiva a Ecbatana; nell'inverno, il … Il regno seleucide cadde e fu conquistato dai Parti e da Roma. Khomeini, "Il Governo Islamico", Roma, centro culturale islamico europeo, 1983, K. Pollack, "The Persian puzzle. Iran, ovvero l’Antica Persia, è un Paese affascinante, ricco di storia e suggestioni nell’antica Persepolis o sotto le volte turchesi di Isfahan. Essi si spinsero sino a Baghdad, conquistandola nel 1055, soppiantando la dinastia dei sultani Buwayhidi e mettendo il califfo abbaside sotto la propria tutela: ricrearono così un vasto impero interetnico (arabo-turco-persiano), che ridonava il fasto perduto al languente califfato abbaside, e fecero inoltre rifiorire ogni ramo della cultura islamica medievale.